Sembra che anche le piante, a modo loro, dormano!

Lo dimostra uno studio condotto in contesti diversi, dall’Austria alla Finlandia – Quantification of Overnight Movement of Birch Branches and Foliage with Short Interval Terrestrial Laser Scanning – che, grazie a una rilevazione effettuata con scansione laser, ha osservato nelle piante una modifica sistematica della pendenza durante la notte, di circa 10 centimetri, prima di ritornare nella posizione consueta una volta sorto il sole.

E’ noto che con il tramonto le energie messe in atto dalla pianta diminuiscono e con il buio si interrompe il processo della fotosintesi clorofilliana, così preziosa per noi poiché assorbe anidride carbonica dall’aria, producendo ossigeno. Per questo è importante che nelle nostre città ci siano sempre più alberi!