NOME COMUNE: BETULLA

NOME BOTANICO: BETULA PENDULA

Dalle foglie caduche, appartenente alla famiglia delle Betulaceae, è un albero unico dalla candida corteccia che si stacca in sottili lamelle cartacee. Col tempo sulla corteccia si formano delle fissurazioni, rendendo il tronco progressivamente più scuro.

Può raggiungere anche i 25 metri di altezza, con chioma leggera e luminosa e rami penduli che le conferiscono un aspetto puro e delicato.

Ma solo all’apparenza delicata, è particolarmente resistente al freddo, chiede piena luce, ma è in grado di colonizzare anche terreni poco favorevoli, fertilizzando il terreno e preparandolo generosamente per la nascita di altre specie.

Sono tanti i suoi impieghi e le sue proprietà: depurative, diuretiche, febbrifughe, contro il colesterolo, antisettiche, astringenti, lenitive… l’uso della sua linfa, detta ‘acqua o sangue di betulla’, ha ottime proprietà depurative e diuretiche.

La grande poetessa Alda Merini le ha dedicato questi bellissimi versi:

Tu non sai: ci sono betulle che di notte

levano le loro radici,

e tu non crederesti mai

che di notte gli alberi

camminano o diventano sogni.