Urbanfile sostiene Forestami, con una t-shirt speciale.

Anche le città hanno una voce: è a partire da questo affascinante punto di vista che nasce nel 2008 l’avventura di Urbanfile, un blog diventato oggi punto di riferimento – anche grazie alle sue ‘diramazioni’ social – per chi ama Milano e vuole seguirne le trasformazioni, i mutamenti, le evoluzioni. 

Monitoraggio, ascolto, racconto, condivisione, elaborazione di proposte: sono queste le parole chiave che, insieme a molta passione, innervano il progetto. Tredici anni compiuti da poco e un’idea sopra tutte: quella di raccontare la Milano che cambia; cambia volto ma soprattutto il suo modo di rapportarsi allo spazio urbano e al verde.

È loro l’idea di realizzare – 5 anni fa, antesignani! – una serie di fotomontaggi per visualizzare una Milano più verde: vie e piazze della città come sarebbero apparse se costellate da filari o esemplari di essenze arboree, con l’obiettivo di sensibilizzare cittadini e istituzioni del territorio e stimolare il dibattito tra il pubblico dei lettori, sempre in crescita (più di 40 mila i follower della pagina Facebook, che vi invitiamo a seguire).

E’ proseguendo con questa visione che i fabolous four di Urbanfile – Claudio Nelli, Marco Montella, Roberto Arsuffi e Letizia Paratore – decidono di sostenere Forestami, con cui si attiva una partnership. A supporto del progetto di forestazione urbana, Urbanfile dedica un’edizione speciale della maglietta dei quartieri (un must have, disegnata dal maestro Arnaldo Pomodoro) che, con pochi tratti di “matita”, si è trasformata in un albero, composto dai nomi di tutti i quartieri della città: con l’augurio venga scelta dalle migliaia di lettori quotidiani, per contribuire così al grande obiettivo dei 3 milioni di alberi entro il 2030.